Articoli in Evidenza

I Mille Volti della Maremma

I mille volti della Maremma rendono una vacanza in questo lembo meridionale di Toscana una caleidoscopica esperienza tra mare, collina, visite archeologiche e trekking in boschi ricchi di animali selvatici.

Il tratto di mare che va da Piombino a Orbetello è famoso per le lunghe distese di sabbia bianca e dalle acque cristalline che anno dopo anno vengono insignite del riconoscimento “Bandiera Blu” per il loro essere incontaminate.

Il Parco Naturale della Maremma offre invece la possibilità di una piena immersione nella Toscana più selvaggia, grazie alla varietà degli ambienti presenti, che vanno dalle colline ricoperte di boschi e macchia mediterranea, ai litorali sabbiosi, alle scogliere che digradano verso il mare. Nella parte occupata dai Monti dell’Uccellina sono numerosi gli avvistamenti di mammiferi come cinghiali, volpi, daini e caprioli. Non a caso, quest’area è conosciuta come l’area selvaggia della Toscana.

Ma la Maremma significa anche animali in libertà, come le volpi che si affacciano timidamente in spiaggia a Marina di Alberese, le pianure popolate dai cavalli selvatici e dalle mucche che pascolano allo stato brado o le postazioni di birdwatching da cui osservare il cavaliere d’Italia e l’occhione.
Le antiche torri di avvistamento che punteggiano il litorale e che in passato servivano per l’avvistamento dei pirati oggi rendono emergono dai boschi di macchia mediterranea rendendo il panorama ancora più affascinante.

E per completare la vacanza non può mancare una visita culturale alle ‘Città del Tufo‘: Sovana, Sorano e Pitigliano o ai borghi collinari come Scansano

Potrebbe Interessarti Anche...

Isola d’Elba la sera: cosa fare durante una settimana di vacanza

State già pensando alle vacanze della prossima estate? Una soluzione si trova in Italia ed …