Articoli in Evidenza

Abruzzo, guida alle spiagge migliori

Quando si pensa alle vacanze estive o un week end, l’Abruzzo non è sempre tra le prime scelte del turista, eppure ha molto da offrire sotto vari punti di vista. Stiamo parlando di una Regione ricca di arte, storia e cultura senza contare le bellezze naturali e le prelibatezze culinarie. 

Infatti è possibile passare dai castelli sparsi sui monti ai piccoli borghi o ai trabocchi sul mare, dal monte Gran Sasso e i suoi ghiacciai alle spiagge che si affacciano sull’adriatico. Un luogo tutto da visitare; lungo i suoi 130 chilometri di costa l’Abruzzo ospita diverse spiagge… Andiamo dunque a scoprire le migliori per passare le vacanze o fare una visita.

Le caratteristiche delle spiagge abruzzesi

Le spiagge d’Abruzzo si affacciano tutte sul mare Adriatico, ma presentano molte differenze tra loro. Infatti da nord a sud cambiano completamente le loro caratteristiche offrendo una scelta maggiore al turista. A nord, zona che corrisponde alla provincia di Teramo, le spiagge sono sabbiose e regolari attrezzate per un turismo adatto alle famiglie e chi ama fare vita da spiaggia. Scendendo verso sud, la zona corrispondente alla provincia di Chieti, le spiagge diventano rocciose, formate da sassi e scogliere. E’ anche possibile trovare calette immerse nella macchia mediterranea.

Le spiagge più belle

Partendo da nord, ecco una carrellata delle bellezze che proprio non si possono evitare visitando l’Abruzzo. Alba Adriatica è formata da una sabbia sottile, da un colore argentato e per questo è anche conosciuta come la Spiaggia argentata. E’ molto ampia e, come le spiagge a nord della Regione, offre un divertimento adatto ai bambini ed è attrezzata per ospitare questo tipo di turismo. Il fondale sabbioso è poco profondo dando la possibilità di fare lunghe passeggiate.

A meno di 20 chilometri si trova Roseto degli Abruzzi dove troviamo spiagge attrezzate e non solo. In genere le spiagge di questa ridente e famosa cittadina hanno ottenuto la Bandiera Blu per la pulizia delle acque e per la loro qualità. Grazie alla presenza della Riserva Naturale del Borsacchio, questo tratto di costa offre anche spiagge libere e bianche per chi ama la tranquillità o la natura di pini e lecci.

Scendendo troviamo la famosa spiaggia del Pineto, come dice il nome stesso, caratterizzata da una rigogliosa pineta che termina con la Torre del Cerrano. Pineto ha ottenuto la Bandiera Blu d’Europa ed è stata anche premiata da Legambiente. Offre aree tranquille e zone attrezzate ed è adatta sia alle famiglie sia per chi cerca tranquillità. Inoltre è possibile fare escursioni, pesca sportiva, snorkeling, immersioni e tanto altro.

Anche la provincia di Pescara offre una bellissima spiaggia. Ovviamente, essendo la città più nota e grande, è frequentata tutto l’anno ed è dotata di ogni confort e ben servita; per questo è la preferita da un target giovane che cerca la movida e il divertimento 

Anche le spiagge di Ortona si trovano nella Riserva Naturale dei Ripari di Giobbe e offrono luoghi incontaminati chiusi tra due promontori con acqua limpida e cristallina. Le spiagge più conosciute sono Punta Ferruccio, Acquabella e Lido Riccio che si possono raggiungere solo a piedi passando per sentierini selvaggi.

Scendendo è d’obbligo fermarsi Torino di Sangro, dove troviamo Le Morge, che in dialetto significa “roccia”, e dove si trova lo “scoglione” e il caratteristico trabocco. La spiaggia è costituita da ciottoli ed è famosa per ospitare turismo naturista.

Ultima perla segnalata è Vasto, selvaggia e naturale caratterizzata da una ricca vegetazione, qui è possibile fare escursioni e praticare trekking lungo i sentieri della riserva. E’ il luogo ideale per fare immersioni ed è possibile incontrare delfini e tartarughe marine. Una menzione meritano anche le spiagge del litorale di Vasto come Punta d’Erce, Mottagrossa e Punta Penna. 

Spostarsi in Abruzzo

Arrivare in Abruzzo è facile perché è servita sia dalla rete ferroviaria che da quella stradale. Inoltre è presente anche l‘aeroporto. L’auto rimane il mezzo più comodo per visitare la regione, soprattutto l’interno, mentre la costa è facilmente visitabile grazie ai mezzi pubblici o al treno.